Ultimo aggiornamento / Last updating: 10.11.2009

P. Vittorino Meneghin O.F.M.
Il p. Fedele da Fanna dei frati minori 1838-1881
/ ristampa anastatica e aggiornamento bibliografico a cura di Barbara Faes.-
Assisi: Porziuncola, 2009
ISBN 978-88-270-0689-4


1.
[07.11.2009]

Il libro di p. Vittorino Meneghin è l’appassionante ricostruzione della biografi a di p. Fedele da Fanna, della storia delle origini e dello sviluppo dell’edizione dell’Opera omnia di Bonaventura e della fondazione del Collegio di Quaracchi, oggi non più esistente, e offre la presentazione di uno spaccato vivissimo della storia dei frati minori nel secolo XIX e della cultura neoscolastica del tempo, della quale il da Fanna è un’espressione marginale (essendo più interessato ai manoscritti che ai dibattiti teorici), ma non per questo meno significativa. Complessivamente il libro rivela un segmento della storia culturale dei Francescani, appunto quella dell’Ottocento, che ancora oggi può insegnare molto. La figura di Fedele indica l’importanza dello studio, l’impegno di un grande rigore e l’austera nobiltà della ricerca scientifica che non fa sconti, non cerca scorciatoie, né compromessi, valori spesso disattesi oggi nel servire Dio e la società con il lavoro intellettuale come in quello manuale. La ricostruzione di come nell’Ottocento si sia venuta configurando e attuando la grande edizione critica, indica come tra s. Francesco e l’oggi si debba recuperare tutta una storia delle istituzioni, delle imprese dottrinali, di pratiche di studio e metodologiche, che al pari di s. Francesco, sono patrimonio costitutivo della storia dell’Ordine, e pertanto devono essere attentamente prese in considerazione.


Red. Lecce